Mostre

Il programma del Grand Tour prevede alcune mostre speciali, per celebrare le eccellenze nel campo nella scrittura, dell’illustrazione e della grafica. 

CRESCERE LETTORI
Ibby Italia Honour List 2021

In qualità di cofondatrice di IBBY Italia, BCBF presenta questa mostra per promuovere una selezione di 70 eccellenti libri per ragazzi italiani che abbracciano una grande varietà di forme narrative: albi illustrati, racconti, romanzi, testi teatrali, poesie, non-fiction e graphic novel.


BOLOGNA-FRANCE
Liaisons Amoureuses - Lignes entrecroisées

Al Salon du livre et de la presse jeunesse en Seine-Saint-Denis, BCBF ha presentato un progetto speciale che ricostruisce le relazioni tra la Fiera e l’editoria francese.

Il progetto Bologna-France. Liaisons amoureuses, lignes entrecroisées è curato dalla Coop.  Giannino Stoppani/Accademia Drosselmeier e prevede una speciale pubblicazione bilingue e la creazione di uno spazio dedicato presso lo stand BCBF al Salone di Montreuil, dove immergersi nei libri e nelle immagini della lunga tradizione che lega la Bologna Children’s Book Fair e l’editoria francese. Lo spazio ha accolto inoltre una biblioteca con le opere francesi premiate a Bologna dal 1966 al 2021, tra libri culto e titoli eccellenti contemporanei.

Proust e Pinocchio, due libri per bambini illustrati dal grande Georges Lemoine costituiscono il punto di partenza. L’omaggio al grandissimo illustratore, classe 1935, i cui libri sono stati premiati più volte a Bologna, apre il percorso ed è protagonista della copertina della pubblicazione.

Dopo Lemoine, Bologna rende omaggio a Ruy-Vidal, rivoluzionario creatore di libri. Accanto a questi grandi viene rievocata la figura di Pierre Marchand, fondatore di Gallimard Jeunesse nel 1972, figura importantissima nella storia della Bologna Children’s Book Fair.

Va inoltre sottolineato un aspetto che accomuna Bologna e la Francia: l’attenzione ai giovani talenti.

Nella sezione “Opera Prima” del BolognaRagazzi Award, istituita nel 2009, si offre la possibilità ai giovani autori e illustratori esordienti di accedere a un palcoscenico globale. È qui che la Francia ottiene i suoi successi più significativi, perché, come sostengono gli editori, si assumono il rischio di essere innovatori. 

Le giovani promesse francesi eccellono anche in una nuova iniziativa della Fiera, la selezione per l’artista che darà vita all’identità visiva di BCBF, risultando più volte meritevoli di interpretare l’universo visivo della manifestazione: sono Chloé Alméras nel 2018 e Jean Mallard nel 2021.